SAN VITO CADORE - Frana uccide tre turisti, travolta la seggiovia

05 Agosto 2015


Tragico epilogo della frana di San Vito di Cadore che ha provocato tre morti, un polacco un uomo di 40 anni e una ragazza. A provocare la frana, che ha travolto diverse auto parcheggiate vicino alle piste da sci, presso una baita poco lontano dal paese, è stata la bomba d'acqua caduta ieri sera tra San Vito e Cortina, che è rimasta isolata per alcune ore vista la chiusura della statale Alemagna. La frana ha anche travolto la seggiovia San Marco (nella foto tratta da Facebook di nuovocadore.it) con la stazione di valle dell'impianto coperta a metà dai detriti. Lo smottamento ha provocato vari altri danni materiali, tra cui quelli a un ponte tra Auronzo e Misurina. "Purtroppo episodi di questi tipo si stanno ripetendo con insistente frequenza su tutto il territorio nazionale a causa dei cambiamenti climatici, ma anche di un colpevole disinteresse verso il territorio. La vera emergenza nazionale, da aggredire senza se e senza ma, è la messa in sicurezza del suolo e la prevenzione del rischio idrogeologico" ha commentato Luca Zaia, governatore della Regione Veneto.

di Andrea Greco
05 Agosto 2015

Località di cui si parla nell’articolo:

San Vito di Cadore

Articoli promozionali

Alpe Cimbra paradiso dell'outdoor

L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusérn in Trentino si trasformano da mag... CONTINUA
Un pezzo di paradiso allo Sport Hotel Panorama

Alle porte delle Dolomiti di Brenta, sull’altopiano della Paganella, un luogo ... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.