MONDOLE' SKI - 100 milioni per rilanciare il turismo e lo sci

21 Maggio 2015


Investire sugli impianti e sui posti letto a rotazione, questa la sfida al futuro dello sci lanciata dal Mondolè Ski, comprensorio che consorzia le stazioni sciistiche di Frabosa Soprana, Prato Nevoso e Artesina. Per far questo si pensano a investimenti di grossa portata: 100 milioni di euro. Si parte da alcuni punti di forza come la vicinanza alle Langhe, al mare e a Torino, alla forte tradizione gastronomica e storica di questi luoghi che vogliono competere con la vicina Via Lattea.

Così i comuni di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana e Roccaforte Mondovì hanno presentato un progetto di rilancio che riguarda la costruzione di nuovi alberghi (compreso un 5 stelle con centro benessere), la sostituzione della seggiovie Blu e Rosso di Prato Nevoso mentre a Frabosa Soprana si pensa alla realizzazione di una seggiovia di collegamento fra la zona Campetto e la zona dove parte la seggiovia Mongrosso-Burrino, a due tapis roulant per il campo scuola, al potenziamento dell'impianto di innevamento programmato e a nuove piste di raccordo. Nella zona di Artesina/Roccaforte di Mondovì si interverrebbe sull'impianto di arroccamento di Rastello, e su alcuni skilift. Altri fondi andrebbero infine destinati alla viabilità e alla promozione dell'area.

di Andrea Greco
21 Maggio 2015

Località di cui si parla nell’articolo:

Mondole SkiArtesinaFrabosa SopranaPrato Nevoso

Articoli promozionali

Alpe Cimbra paradiso dell'outdoor

L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusérn in Trentino si trasformano da mag... CONTINUA
Un pezzo di paradiso allo Sport Hotel Panorama

Alle porte delle Dolomiti di Brenta, sull’altopiano della Paganella, un luogo ... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.