GARESSIO 2000 - APRITE GLI SKI-LIFT O NON PAGHIAMO L'IMU

29 Giugno 2017


La stazione sciistica di Garessio 2000 versa in cattive acque e alcuni proprietari di seconde case nella zona sono sul piede di guerra minacciando di non pagare le tasse se anche il prossimo inverno non potranno sciare. La notizia è stata diffusa da La Stampa e sono riportate le parole dei condomini: "Abbiamo sempre pagato, ma se quest’inverno non verranno aperti almeno due skilift saremmo costretti a interrompere il versamento dell’Imu: vogliamo risposte ufficiali dal Comune perché non si può più aspettare, sia per l’economia garessina che per la continua svalutazione dei nostri immobili, che ormai valgono pochissimo". Da alcune stagioni la società che gestiva la piccola stazione sciistica della Val Casotto è infatti fallita e su queste piste non si scia più. L'amministrazione locale spiega invece di aver richiesto un finanziamento alla Regione e al Ministero delle infrastrutture che sarebbe stato ammesso ma non c'è ancora nulla di concreto. Ci sarebbe anche una società abruzzese, secondo quanto riporta il quotidiano torinese, interessata alla gestione del piccolo comprensorio. Rimettere in funzione i due ski-lift non dovrebbe essere particolarmente problematico mentre per la seggiovia servirebbero almeno 200.000 euro.

di Andrea Greco
29 Giugno 2017

Località di cui si parla nell’articolo:

Garessio

Articoli promozionali

Alpe Cimbra paradiso dell'outdoor

L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusérn in Trentino si trasformano da mag... CONTINUA
Un pezzo di paradiso allo Sport Hotel Panorama

Alle porte delle Dolomiti di Brenta, sull’altopiano della Paganella, un luogo ... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.